Craniosacrale bioenergetico

Sono in grado di effettuare trattamenti  olistici  come approccio bio energetico al sistema  craniosacrale. La tecnica bioenergetica craniosacrale può essere complementare alla Pranopratica.

 

 

 

Attestato Craniosacrale Bio-energetico I° liv. - maggio 2017/luglio 2017 - Paola Maggioni

Attestato Craniosacrale Bio-energetico I° liv. – maggio 2017/luglio 2017

Attestato Craniosacrale Bio-energetico II° liv. - settembre 2017/gennaio 2018 - Paola Maggioni

Attestato Craniosacrale Bio-energetico II° liv. – settembre 2017/gennaio 2018

“Profilo della Disciplina
La Biodinamica Craniosacrale è una Disciplina Bio Naturale che non attiene e non ha interferenze con gli ambiti di specifica competenza della Sanità, dell’estetica, della fisioterapia e dell’osteopatia.
La terminologia “Biodinamica Craniosacrale” è quella utilizzata dai suoi fondatori negli Stati Uniti d’America agli inizi del ‘900 ed è attualmente di uso corrente in tutti i continenti in cui è ampiamente diffusa.
Il termine”Biodinamica” indica l’oggetto col quale l’Operatore interagisce nelle sessioni: la potenza energetica percepibile nel contatto con l’essere vivente.
Il termine”Craniosacrale” si riferisce all’oggetto prevalente dell’ascolto che è effettuato tramite lieve contatto manuale (da non confondere con il massaggio o con altre tecniche di digitopressione, fisioterapiche, kinesiologiche e osteopatiche). Interagisce invece con le aree del corpo considerate veicoli di più semplice rintracciamento dei ritmi biodinamici e non nella loro accezione anatomica. I ritmi biodinamici sono l’espressione della forza vitale del “Respiro della Vita” creatrice intelligente che permea l’intera matrice energetica dell’individuo.

Profilo dell’Operatore
Il lavoro dell’Operatore di Biodinamica Craniosacrale si avvale di specifiche tecniche che prevedono un contatto dolce e leggero applicato in varie zone corporee allo scopo di ascoltare, preservare, consolidare e favorire la vitalità della persona. Le sessioni, che consistono in un ascolto e in una sincronizzazione con i suddetti ritmi nel ricevente e in se stessi, tendono a sostenere le risorse innate, supportare le intrinseche capacità di equilibrio e a integrare le funzioni vitali affinché si riarmonizzino con i ritmi naturali.”

Estratto da “Catalogo dell’Offerta Formativa delle Discipline Bio Naturali” edizione 2017 a cura del Comitato Tecnico Scientifico delle Discipline Bio Naturali di Regione Lombardia.

 

Cos’è la tecnica bioenergetica craniosacrale

La tecnica bioenergetica craniosacrale dà un nuovo input alla persona lavorando sul ritmo del sistema nervoso centrale.

La storia della tecnica craniosacrale

Ai primi del 1900 William Sutherland scoprì che le ossa craniche si muovono seguendo il ritmo del liquido encefalorachidiano e che applicando una pressione esterna in concomitanza con i movimenti naturali delle ossa del cranio si poteva modificare il ritmo craniosacrale dei pazienti. La scoperta derivante dall’osservazione anatomica delle misure dell’osso temporale, ebbe la sua evoluzione dalle conferme terapeutiche seguite alla palpazione cranica. Nel 1960 i medici Hohn Upledger e Jon Vredevoogd continuarono il lavoro di Sutherland e ai nostri giorni questa terapia è valida sul piano scientifico. La Gran Bretagna nel 1994 ha riconosciuto il diritto della professione osteopatia ad essere esercitata legalmente. Anche in Italia da dicembre 2017 scorso si è mosso qualche passo per l’integrazione dell’osteopatia nel contesto sanitario italiano. La terapia craniosacrale è una tecnica manuale che si propone di migliorare lo stato di salute e le funzioni corporee.

Estratto da: “Tecnica Craniosacrale bionergetico” dispensa fornita dall’A.m. University negli anni 2017-2018

 

In questa pagina del mio sito si trovano terminologie mediche, in quanto la tecnica craniosacrale come sopra descritto è stata scoperta e portata avanti da medici. Tengo a ribadire a fronte di ciò che noi operatori olistici, come anche riportato nel testo  della disciplina biodinamica craniosacrale sopra esposta, non siamo operatori socio sanitari e non ci occupiamo di terapie.  Siamo in grado di eseguire solamente un approccio bioenergetico al sistema craniosacrale. La panoramica della storia e delle tecniche apprese servono solo a noi operatori olistici e a chi legge il mio sito per capire meglio gli ambiti di azione e di intervento tradizionali dai quali le discipline bio naturali derivano.  Gli operatori olistici devono operare solo nell’ambito vitalistico delle DBN.